Tag

lampada

Browsing

Come ormai sappiamo alla perfezione, l’illuminazione di una stanza gioca un ruolo fondamentale nella creazione dell’atmosfera, ma c’è molto di più. Le lampade da tavolo, essendo di dimensioni minori rispetto a lampadari e lampade principali, contribuiscono ad accentuare il “mood” di un ambiente dando un tocco speciale in termini di stile. Ciò che non bisogna sottovalutare, infatti, è che le lampade da tavolo di design, oltre alla funzione primaria relativa all’illuminazione, sono anche oggetti decorativi che contribuiscono all’arredo di un ambiente. Come fare, quindi?

Ecco tre domande fondamentali da porsi prima di scegliere una lampada da tavolo.

A cosa servirà la tua lampada da tavolo?

Uno degli errori più frequenti quando si sceglie una fonte di illuminazione è non considerarne in primis la destinazione d’uso. Se pensiamo solo all’estetica, la nostra scelta potrebbe non essere totalmente corretta o funzionale.

I posti migliori per posizionare una lampada da tavolo sono:

  • Tavolini
  • Console
  • Comodini
  • Camere da letto
  • Salotti
  • Uffici
  • Sale da pranzo

Nella zona notte, ad esempio, le lampade da tavolo possono servire per la lettura e contribuiscono a rendere l’ambiente più accogliente, ma anche funzionale alle attività che si svolgono all’interno. Una lampada da studio o ufficio, invece, dovrà essere una delle fonti di illuminazione più importanti per permettere la concentrazione e il lavoro.
Per quanto riguarda le altre stanze in cui esistono già diverse sorgenti luminose, come la zona living o la sala da pranzo, l’introduzione di alcune lampade da tavolo è una scelta che permette di dare più flessibilità e carattere all’ambiente. Una scelta versatile in questo senso può essere il modello Stone di Bontempi Casa che unisce praticità e design.

Lampada da tavolo Stone firmata Bontempi Casa
Bontempi Casa – Lampada da tavolo Stone

Quali sono le dimensioni giuste per la tua lampada da tavolo?

Un altro degli errori più comuni che si commettono durante la fase decisionale riguarda le dimensioni: una lampada da tavolo troppo grande può essere elegante e attirare l’attenzione, ma non lascia spazio, ad esempio, per appoggiare un libro o una tazza di caffè, perdendo così la sua utilità e diventando un ostacolo. Le lampade da tavolo hanno delle misure ben precise, poiché sono pensate per essere posizionate su ripiani e rialzi e non a terra. L’altezza deve essere proporzionata al tavolo o al tavolino, piuttosto che alla scrivania o al comodino sul quale saranno posizionate.

Ad esempio, la lampada Pop di Bontempi è un complemento d’arredo in vetro perfetto per essere posizionato sui comodini delle zone notte, valorizzando un’ambientazione con grande fascino.

Quale lampada da tavolo di design scegliere?

La bellezza delle lampade da tavolo risiede nella loro capacità di riuscire a cambiare l’intera percezione di una stanza. Esistono infatti alcuni complementi d’arredo capaci di unire arte e funzionalità, adattandosi a qualsiasi scopo. Un esempio può essere la collezione Blow Lamp da tavolo di Bontempi Casa, realizzata in vetro con linee sinuose e dimensioni che si adattano a contesti abitativi, dalla zona living allo studio.

Lampada da tavolo Blow firmata Bontempi Casa
Bontempi Casa – Lampada da tavolo Blow

La linea di illuminazione Bontempi Casa è studiata per soddisfare le esigenze estetiche più svariate, garantendo la massima eccellenza in termini di design e innovazione tecnica per ogni lampada.

Come nelle più grandi opere d’arte, anche nell’arredamento sono i dettagli a fare la differenza. Se da una parte lo stile, il colore e la forma definiscono un ambiente, dall’altra è sicuramente l’illuminazione che crea l’atmosfera. Le lampade, ad esempio, hanno il potere di donare un tocco unico di personalità, ma anche trasmettere emozioni e rendere lo spazio più o meno vivace, allegro o intimo. È tutta una questione di scelte che devono essere ponderate attentamente in base al risultato che si vuole ottenere. Vediamo come.

Orientare la scelta di una lampada: che funzione ha la luce?

Prima di pensare all’estetica e allo stile dell’illuminazione, è necessario definire la funzione della lampada e il suo contesto all’interno della casa. Per questo è utile sapere che in ogni ambiente possono esistere e coesistere cinque tipologie di illuminazione diverse:

  • Illuminazione naturale, che definisce la quantità di luce presente in uno spazio nelle ore diurne
  • Illuminazione ambientale, ossia la luce “generale” e uniforme all’interno di una stanza
  • Illuminazione per attività, pensata per funzioni specifiche come la lettura o lo studio
  • Illuminazione focale che ha il compito di far risaltare dettagli particolari dell’ambiente
  • Illuminazione decorativa, con una funzione puramente estetica

Tutti i tipi di lampade tra cui scegliere

Una volta decisa la funzione delle lampade, è il momento di passare alla scelta del modello. Ovviamente, in ogni contesto va fatta una considerazione sulla coerenza stilistica dell’ambiente, ma è più facile orientarsi una volta definite le principali categorie: lampade da tavolo, lampade da terra e lampade a sospensione, vediamole una per una.

Lampade da tavolo

Solitamente queste lampade sono di medie o piccole dimensioni e contribuiscono sia all’illuminazione ambientale che a quella specifica. In base alla loro posizione, infatti, le lampade da tavolo possono favorire diverse attività come la lettura o semplicemente creare atmosfera e punti luce.

In questo senso, il modello Blow Lamp da tavolo della Linea Bontempi Casa, si rivela perfetto per arricchire in modo elegante la zona living, così come la camera da letto, grazie all’impatto scenografico creato dalla bolla di cristallo. Esiste anche una versione a sospensione che permette eventualmente di creare richiami stilistici in ambienti più spaziosi, come ad esempio un open space. Altri modelli interessanti sono Pop e Stone in vetro soffiato, perfette da posizionare su un coffee table al centro della stanza o su una madia per creare un ambiente dall’atmosfera soffusa.

Modello Blow: la lampada Bontempi Casa per arredare la tua casa
Scegli la lampada Blow firmata Bontempi casa

Lampade da terra

Di solito, le lampade di questa categoria sono modelli estremamente versatili che si collocano negli angoli del soggiorno o dietro i divani per favorire un’illuminazione generale e dare un tocco in più alla zona living.
In questo caso, la scelta deve conciliare estetica e funzionalità: il punto forte di Circle, ad esempio, è la potenza scenografica. Grazie al suo arco metallico, infatti, è in grado di incorniciare lo spazio circostante, ma allo stesso tempo illuminare zone ampie e creare atmosfere suggestive. Un altro modello della Linea Bontempi Casa è Cloe, la lampada da terra con base e asta in acciaio laccato e un braccio regolabile e orientabile secondo le esigenze.

Modello Circle: la lampada Bontempi Casa per arredare la tua casa
Scegli la lampada Circle firmata Bontempi casa

Lampade a sospensione

La categoria di lampade a sospensione è quella che più si presta ad unire funzionalità alle esigenze più estetiche: i modelli sono davvero molti e l’ampio ventaglio di opzioni permette davvero di arredare ogni ambiente utilizzando solo la luce.
Se, ad esempio, l’obiettivo è quello di illuminare il tavolo da pranzo, allora un modello come Pandora è una scelta perfetta per dare personalità e luce alla zona giorno. Se invece si vuole illuminare un ampio spazio e dare vita a giochi di luce, il modello Spark è ideale per tutte le stanze: dal soggiorno alla camera da letto.

Modello Pandora: la lampada Bontempi Casa per arredare la tua zona giorno
Scegli la lampada Pandora firmata Bontempi casa