Tag

finiture

Browsing

Che si tratti di uffici, coworking, negozi o case private, il termine open space è diventato ormai sinonimo di uno spazio moderno arredato con gusto e design. Un trend che nasce nella prima metà del 20esimo secolo quando il bisogno di abbattere i confini e le divisioni domestiche ha dato vita e spazio ad ambienti più ibridi.

Oggi, quando si parla di open space nelle abitazioni private, si fa riferimento ad un unico ambiente che riserva molteplici funzioni: una zona giorno aperta e luminosa capace di unire riposo, svago e momenti trascorsi in compagnia. I vantaggi di una scelta di questo genere sono moltissimi, tra i più importanti troviamo:

  • Un uso dello spazio più efficiente e ottimizzato
  • Più luminosità in tutta l’area
  • Spazi multifunzionali, dinamici e versatili
  • Atmosfera più conviviale
  • Stile moderno in linea con i nuovi trend

Se da un lato, arredare un open space lascia ampio spazio alla fantasia e alla creatività, proprio come una tela bianca da colorare, dall’altro richiede anche una grande organizzazione per evitare l’effetto caos che un ampio spazio porta con sé. In questo caso, i sistemi componibili si rivelano una scelta perfetta per costruire un ambiente dall’identità forte e versatile. Ma quali sono, dunque, i suggerimenti per valorizzare e arredare al meglio una zona living open space?
Li abbiamo raccolti qui.

I segreti per arredare un open space

L’illuminazione della zona living

Ormai lo sappiamo, quando si parla di interior design l’illuminazione è uno dei fattori principali da considerare e a cui prestare attenzione. In questo caso, se la casa è dotata di ampie finestre, l’open space beneficerà di luce naturale per l’intera giornata e avrà solo bisogno delle giuste fonti di luce per le ore più buie. Il trucco risiede nella combinazione di luci soffuse e d’atmosfera, sparse per tutto l’ambiente, in contrasto con una luce più intensa in cucina, magari proprio sopra il tavolo da pranzo o sul piano di lavoro. L’alternarsi di lampade da terra, a sospensione e da tavolo possono giocare un ruolo determinante nella percezione di uno spazio aperto.

Open space armonico: stile e colori

Quando la zona giorno diventa un unico grande spazio, vien da sé che ogni elemento debba lavorare in completa armonia con gli altri: è per questo che la scelta dei colori e dello stile è uno degli step cruciali che possono garantire coerenza e regalare un’atmosfera unica all’ambiente. In generale, è consigliabile scegliere al massimo due colori preferendo le tonalità neutre, capaci di creare un gioco cromatico e donare dinamicità allo spazio grazie alle aggiunte di colore più acceso con mobili e accessori. L’approccio più gettonato, perché anche il più sicuro, è quello di scegliere un colore protagonista per  poi giocare con le sue sfumature. Il bianco, ovviamente, è una delle scelte più diffuse perché capace di donare luminosità e leggerezza allo spazio.

Come posizionare gli arredi nella zona living

La distribuzione dei complementi d’arredo nella zona giorno è il cruciale per dare all’open space uno stile unico e inconfondibile.. Dietro la scelta dei singoli complementi e della loro disposizione nello spazio si nasconde infatti una decisione più grande: quella del punto focale che vogliamo dare allo spazio.

Il divano nell’open space

Se lo spazio a disposizione è molto ampio, si può scegliere di costruire l’ambiente intorno a un divano importante, ormai protagonista indiscusso del living quotidiano, una forma lineare e slanciata, come nel caso di Bonnie, o un angolare più riflessivo, come ad esempio Dakota. Esistono anche altri sistemi modulari, ad esempio Zenit, che permettono di giocare con lo spazio e personalizzarlo al massimo, per sfruttare a pieno le potenzialità di un design studiato per soddisfare le esigenze più disparate.

Il tavolo al centro del living

Dato che l’open space unisce la zona giorno con la cucina, anche il tavolo da pranzo può diventare protagonista dello spazio e determinarne lo stile e la personalità. La scelta spazia da tavoli o consolle allungabili capaci di dare più dinamicità allo spazio, a strutture fisse rettangolari, arrotondate, ellittiche o quadrate. Il top e le finiture saranno il tocco in più per richiamare tutti gli altri complementi d’arredo, dalle sedie ai tavolini e divani.

Il tavolo al centro della zona living
Tavolo Universe XXL Bontempi Casa

Librerie e complementi d’arredo

Esistono poi alcuni dettagli di design che non solo riescono a dare una grande personalità alla zona living, ma sono capaci di riformulare gli spazi e donare loro un valore aggiunto.

Una libreria in metallo, ad esempio, può essere utilizzata per rendere una parete protagonista e ricca di stile, oppure come elemento separatore tra la zona giorno e la cucina, sempre in ottica open space. Charlotte è un chiaro esempio di come una struttura leggera e ariosa possa contribuire al giusto equilibrio visivo di ogni spazio.

Seguendo la stessa ottica, anche mensole e tavolini possono contribuire alla divisione degli spazi in modo elegante e raffinato, se pensati in ottica armonica con l’ambiente circostante.

Librerie nella zona living
Libreria Charlotte Bontempi Casa