Come scegliere l’arredo contract ideale per la propria attività? È importante ricordare che questo rappresenta un vero e proprio biglietto da visita per bar, ristoranti e strutture ricettive – oltre ad essere un elemento determinante nel creare l’atmosfera giusta per il locale. Per attirare e conquistare i clienti lasciando loro una buona impressione, la selezione di tavoli, sedie e altri complementi gioca quindi un ruolo di primo piano. Le coordinate da seguire sono essenzialmente due: per iniziare, occorre mettere a fuoco lo stile di arredo che si intende seguire; in secondo luogo, è bene prestare attenzione alla qualità dei materiali e alla cura del dettaglio con cui sono realizzati gli arredi contract affinché il risultato finale trasmetta eleganza e buon gusto.

Lo stile dell’arredo contract è strettamente connesso al tipo di attività e al mood che si vuole trasmettere ai clienti: informale o più ricercato, tradizionale o cosmopolita, alla moda… Una volta definito questo primo aspetto, è importante trasformare l’ispirazione iniziale in un progetto coerente e ben definito. Vediamo qualche esempio concreto.

idee arredamento ristorante
Sedia Mood con e senza braccioli, struttura in acciaio laccato e scocca in polipropilene imbottita e rivestita frontalmente in velluto. Tavolini Alis con base in acciaio laccato e piano in stratificato.

Per arredare bar e ristoranti, la scelta sarà dettata dallo stile del locale ma anche dalla struttura della sala. È importante considerare lo spazio che si ha a disposizione per posizionare tavoli e sedie in maniera armonica e razionale, facendo attenzione a lasciare libertà di movimento anche quando il locale è pieno. E se in un bar può essere interessante creare delle zone differenziate, in un ristorante è meglio puntare sull’omogeneità utilizzando un unico tipo di seduta e disponendo tavoli contract di dimensioni diverse per coppie, famiglie e gruppi più numerosi. In entrambi i casi, poiché rappresentano uno degli elementi che più caratterizza l’esperienza dei clienti, è bene fare particolare attenzione al comfort nella scelta delle sedute – meglio se imbottite e dotate di schienali accoglienti.

Declinare in modo omogeneo lo stile prescelto è ancor più importante quando si tratta di arredare un hotel: dalla hall fino ai corridoi che conducono alle stanze passando per la caffetteria, il ristorante e gli altri spazi comuni, ogni ambiente dovrebbe trasmettere lo stesso mood in maniera armonica.

Sedie contract in polipropilene
Sedie Gipsy con o senza braccioli, struttura integrale in polipropilene e fibra di vetro riciclabile. Tavolo rotondo fisso Barone con struttura in acciaio laccato e piano in cristallo lucido.

Quanto alla qualità dei materiali per l’arredo contract, si tratta di un investimento che paga nel tempo: scegliere mobili realizzati con materiali durevoli e di facile manutenzione, che non temono gli urti o il contatto con cibo e detergenti, permetterà di evitare un ricambio di tavoli e sedie contract troppo frequente. Inoltre, materiali di qualità si riconoscono anche al tatto e non potranno che lasciare una buona impressione ai clienti che siederanno ai vostri tavoli o soggiorneranno nelle vostre stanze. Per gli interni, un buon esempio sono sedute con la struttura in solido legno massello o in acciaio laccato e la scocca imbottita e rivestita in tessuti pregiati. Per gli spazi outdoor, invece, meglio puntare su materiali plastici come il polipropilene, oppure l’acciaio laccato trattato per outdoor, così da avere arredi resistenti a sole e pioggia oltre che facili da spostare e riporre all’interno quando serve. Questo agevolerà anche il lavoro dello staff, permettendo un servizio migliore.

Comments are closed.