Tag

libreria lexington bontempi casa

Browsing

Tutto sommato, non è poi così male passare questi giorni a casa. Tutto sommato, nell’invito a restare a casa per contribuire a fermare l’emergenza sanitaria, si possono trovare anche degli aspetti positivi. Bar e negozi abbassano le saracinesche, gli uffici chiudono o trasformano le attività con lo smart working, le strade si fanno deserte e silenziose. La frenesia quotidiana è presto dimenticata, le ore passano in modo diverso: è il momento di riscoprire il piacere di trascorrere le giornate in casa e rispolverare quelle attività per cui non si trova mai il tempo. Scegliere di mantenere un atteggiamento il più possibile positivo non potrà farci che bene!

Sgabelli Clara
Sgabelli Clara con struttura in acciaio, scocca completamente imbottita e rivestita, retro dello schienale trapuntato.

Per iniziare la giornata con il piede giusto, perché non scegliere una colazione slow? Quello che per molti è il piacere della domenica, può diventare per questo periodo una gioia quotidiana. Una buona spremuta di arance fatta al momento, il pane tostato e imburrato oppure una torta sfornata da voi… Non avete già l’acquolina in bocca?

In cucina possiamo anche dedicarci a tutte quelle ricette che appagano il gusto ma richiedono tempo e pazienza, oppure sperimentare lasciandoci ispirare da blog e riviste. Stuzzichiamo l’appetito con le immagini, mettiamoci ai fornelli e non trascuriamo la mise en place, così daremo un sapore speciale a ogni pasto gustato a casa. Possiamo mantenere i riti della nostra vita sociale anche traducendoli nella dimensione domestica: prepariamo un aperitivo sfizioso e chiacchieriamo in videochiamata con gli amici, apparecchiamo per il pranzo della domenica e condividiamo le foto dei nostri manicaretti nella chat di famiglia.

Coffee table Artistico
Coffee table Artistico con struttura in acciaio laccato e piano in legno o cristallo.

Ora che possiamo mettere da parte la frenesia quotidiana, è il momento di lasciar correre la fantasia e magari fare qualche riflessione. Alimentiamo i nostri pensieri con buone letture: possiamo riprende in mano tutti quei libri che ci attendono sul comodino da mesi (se davvero abbiamo voglia di leggerli), oppure svagarci con qualcosa di più leggero. Per trovare l’ispirazione, potremmo anche sfruttare il tempo libero per rimettere ordine nelle nostre librerie: c’è chi raggruppa i libri per genere e chi in rigoroso ordine alfabetico per titolo o per autore, ma anche chi li dispone per colore…

Libreria Lexington
Libreria Lexington con struttura in Acciaio laccato.

Mens sana in corpore sano, dicevano i latini, e non dovremmo dimenticarlo neanche in questo periodo. Senza andare in palestra, possiamo tenerci in forma anche nel nostro salotto. Sul web si trovano moltissimi video tutorial con semplici esercizi da fare in casa anche senza attrezzi specifici, magari sfruttando una sedia oppure il divano (digitare “allenarsi sul divano” per credere!). Questa può diventare una piacevole abitudine per scandire le giornate senza annoiarsi.

Madia Enea e lampada Strega
Madia Enea in legno laccato e cristallo laccato. Lampada da terra Strega con struttura laccata e paralume in tessuto.

Un’altra attività a cui possiamo dedicarci è il cambio di stagione negli armadi. Seguiamo i consigli di Marie Kondo o di altri esperti dell’organizzazione domestica, proviamo a disporre in maniera diversa abiti e accessori nei cassetti delle nostre madie: potremmo scoprire nuovi modi per ottimizzare gli spazi e dare una rinfrescata al nostro guardaroba. Vedete anche voi le prime gemme sui rami degli alberi fuori dalle vostre finestre? La primavera sta arrivando, facciamoci trovare pronti!

Le librerie raccontano sempre qualcosa di noi, di cosa amiamo leggere e del nostro rapporto con l’ordine (o il disordine). C’è chi sistema i libri in rigoroso ordine alfabetico per titolo oppure per il nome dell’autore, chi li raggruppa per tematiche e anche chi li dispone secondo il colore. Quel che è certo, è che tutti abbiamo bisogno di librerie moderne dove trovare spazio per i nostri libri – che non sono mai troppi! Anche nell’epoca del digitale, infatti, il piacere di sfogliare le pagine di un libro e sentire il profumo della carta stampata resta un richiamo irresistibile.

Le librerie moderne, a parete o sospese, per il soggiorno o per le altre stanze, non sono semplici contenitori. Basta pensare a quante cose, oltre ai libri, fanno bella mostra di sé dai ripiani di una libreria a giorno, trasformandola in una sorta di Wunderkammer carica di ricordi di viaggio, piccoli oggetti di design, fotografie… Non da ultimo, le librerie sono anche elementi importanti per completare l’arredo e definire lo spazio, distribuendolo, separandolo, creando interessanti giochi di apertura e chiusura, chiaro e scuro.

Leggere ed eleganti, solide senza risultare pesanti, le librerie di design Bontempi Casa incorniciano libri e altri oggetti come se fossero opere d’arte, mettendoli in risalto con discrezione.

Lexington
Libreria Lexington con struttura in acciaio laccato.

Lexington è un esempio di libreria moderna e dinamica, la cui struttura in acciaio laccato è disponibile in diverse finiture e diverse misure, con moduli componibili che possono espanderla in base alle necessità. Per personalizzarla ulteriormente, è possibile scegliere i ripiani in acciaio laccato accoppiato con SuperCeramica, SuperMarmo, in acciaio rivestito in cuoio, in legno impiallacciato o in cristallo. Con tante possibilità di customizzazione, è davvero un mobile “per la vita” che può essere ampliato (o ridotto) in base alle necessità che cambiano, fra traslochi e collezioni di libri che crescono, e che può mutare aspetto grazie ai ripiani per adattarsi qualora si volesse dare un nuovo stile al proprio soggiorno.

Hip Hop
Libreria Hip Hop con struttura in acciaio laccato e piano in cristallo o cristallo antigraffio.

Nella scelta di librerie moderne per soggiorno, è bene tenere a mente alcuni tips utili su come arredare un soggiorno moderno. Primo tra tutti, specialmente se lo spazio è ampio e ospita molti elementi, è la generale armonia che si dovrebbe creare tra di loro, come se “si parlassero”. Un accostamento ideale, in questo senso, può essere la libreria Hip Hop con i tavolini della stessa famiglia. Il design moderno ed essenziale e i piani in cristallo danno subito l’idea di un ambiente raffinato e curato nei dettagli. Con la possibilità di combinare diverse forme e misure, poi, è facile arredare qualsiasi spazio.

Librerie Hip Hop
Tavolini Hip Hop con struttura in acciaio laccato e piano in cristallo o cristallo antigraffio.

L’ultimo scatolone sembrava pesare più degli altri. Ancora un gradino. Ecco, fatto. Il trasloco nel nuovo ufficio è finito. Lara si asciuga la fronte, un po’ sudata, e guarda soddisfatta quella grande stanza ancora tutta da sistemare, ma che molto presto diventerà il suo primo vero studio. Comincia ad aprire gli scatoloni più piccoli, e tra fermacarte di design, penne e quaderni, ritrova la sua vecchia laurea, arrotolata come una pergamena che custodisce un segreto prezioso. Si è laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche, ormai troppi anni fa per ricordare quanti esattamente. Eppure sembra ieri.

Fin da bambina aveva sognato di fare la psicologa, voleva seguire le orme del padre che, ogni giorno, la faceva entrare per qualche minuto nel suo studio. “Qui cerco di aiutare le persone”, le spiegava con dolcezza. E Lara sognava ad occhi aperti di diventare proprio come lui un giorno.

Oggi, forse, è arrivato quel giorno. Dopo anni di tirocini e praticantato, Lara può finalmente appendere la targa con il suo nome fuori dalla porta. Uno studio tutto suo, come quello di suo padre, e non solo nel cuore. Il nuovo ufficio, infatti, sarà arredato con i mobili di suo padre. “Lui avrebbe voluto così”, pensa malinconica Lara che, da quando il padre è scomparso, ha un leggero velo di tristezza negli occhi. Ma non si dà per vinta, quello mai. Aveva promesso a se stessa e a lui che avrebbe aperto il suo studio e oggi stava accadendo per davvero.

Purtroppo non è riuscita a recuperare tutti i mobili e i complementi d’arredo dello studio di suo padre, ma una cosa è certa: per nulla al mondo avrebbe rinunciato alla poltrona in pelle bianca. Era la SUA poltrona. Quella su cui lui si era seduto per anni ad ascoltare le persone che aiutava nel percorso di comprensione di se stesse. Era una poltrona molto elegante, comodissima. Il tocco della pelle morbida sotto le dita la rilassa. Chiude un attimo gli occhi: Lara rivede se stessa da piccola, seduta su quella poltrona bianca e immacolata, mentre aspetta che il papà le dia un nuovo libro da sfogliare per la sua indomabile curiosità. “Attenta a non sporcare la poltrona”, si raccomandava lui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poltrona Clarissa Bontempi Casa, struttura in acciaio cromato, seduta e schienale in Pelle Premium bianco.

Lara sorride, riaprendo gli occhi. È proprio rimasta com’era, non sembra sia passato un giorno. La pelle bianchissima è ancora perfettamente intatta, liscia e profumata.

Toglie tutto il cellophane che l’avvolge e la sistema vicino alla finestra, ampia e luminosa che illumina la stanza con il calore tiepido di quel primo pomeriggio autunnale.

Mentre si allontana di qualche passo per poterla ammirare sotto la luce, Lara inciampa nello spigolo della libreria e per poco non fa cadere un’ampolla di vetro. “Eccola qui la preziosa libreria di papà”. È una libreria di design, molto leggera, ma davvero robusta. I ripiani che separano le montagne di libri – di psicologia, filosofia, arte, architettura – sono tutti diversi tra loro. “Papà era proprio un creativo”, ricorda lei. Aveva scelto di personalizzare la libreria con ripiani in cuoio, alternati a ripiani in cristallo e legno. Lara non avrebbe mai potuto non averla nel suo studio.

Libreria Lexington Bontempi Casa, struttura in acciaio laccato argento naturale, ripiani in legno impiallacciato rovere naturale e SuperCemento ghiaccio.

Per un attimo si mette a sfogliare quei libri che il padre aveva collezionato per anni. Sapevano di storia, odoravano di passato e di conoscenza. Era una cosa che l’affascinava da sempre, il profumo delle pagine dei libri. Certo, aveva anche lei un’iPad e un portatile, ma la sensazione di sfogliare un libro e riporlo nella libreria sarebbe stata unica per sempre, ne era sicura.

Dopo aver dato una spolverata alla madia, al piccolo tavolino e alle sedie, Lara si siede un momento allo scrittoio. “Era qui che papà teneva le sue agende per gli appunti”. Apre il cassetto segreto, che si trova sotto al ripiano. Il blocknotes con la copertina nera e la sua penna in argento con le iniziali sono ancora lì. Lara si commuove. Accende la lampada sopra la scrivania e accarezza quel piccolo diario, che per professionalità e rispetto decide di non aprire e non leggere mai. Probabilmente tra quelle pagine ingiallite dal tempo erano scritti ancora i segreti di molte persone che avevano avuto la fortuna di conoscere suo padre. Era un uomo molto solare e positivo, metteva i suoi pazienti di buon umore. Da piccola si era sempre chiesta se sarebbe mai stata capace di non farsi contagiare dalle paure e dalle insicurezze. Come lui, che le sembrava così forte e sicuro. Nel tempo, una volta diventata adulta, aveva scoperto anche il lato umano e dolcemente fragile di suo padre. E lo aveva amato ancora di più, in modo più consapevole. Forse non era un vero super eroe, era una semplice persona, che amava il suo lavoro e la sua famiglia. Ed era così che voleva essere anche Lara.

Scrittoio Secret Bontempi Casa, struttura in acciaio laccato argento naturale, fascia esterna rivestita in cuoio blu indaco, piano in legno impiallacciato rovere naturale e anta a ribalta in SuperMarmo Arabescato lucido.

Dopo aver riposto il quaderno nel cassetto segreto a cui apparteneva, Lara continua ad aprire scatoloni, aggiungere libri alla libreria, spolvera qualche oggetto di antiquariato et voilà. Per oggi può andar bene. “Tornerò domani”, pensa soddisfatta. Prende il cappotto appoggiato all’appendiabiti all’ingresso. Anche quello è un pezzo di suo padre.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Appendiabiti Alga Bontempi Casa, struttura in acciaio laccato sabbia con ganci orientabili.

Prima di uscire ricorda il suo vecchio cappello appeso proprio lì, tutti i giorni per così tanti anni. Da oggi vi avrebbe appeso i suoi cappelli, le sue sciarpe e le sue giacche maschili – anche quelle ereditate da un padre che aveva amato molto. “Eh sì, papà sarebbe proprio fiero di me”.

La porta si chiude, ma per Lara è un futuro che si apre.