Qual è l’ispirazione artistica della sedia Polo?

Polo prende ispirazione dalle linee fluide del design Anni 50. È una seduta di forma organica, molto accogliente e morbida.

A quali tipologie di ambienti è adatta?

Negli ultimi anni, l’interesse per il mondo contract è aumentato a dismisura, nel settore dell’arredo. Ecco perché la combinazione di materiali e colori pensati per la sedia Polo è trasversale: il mix variegato di propilene, legno, imbottiture e traliccio rende questa seduta giovane e versatile, adatta sia ad ambienti informali, dall’hospitality alla casa, sia ad uffici e studi più lussuosi.

Polo è in linea con le tendenze arredo 2019? Se sì, in che modo?

I trend del 2019 lanciano un messaggio chiaro: versatilità. Abbiamo creato la sedia Polo partendo da questo concetto, pertanto le rifiniture sono tante e diverse, tutte personalizzabili: dal modello con il sedile in legno e lo schienale in plastica, con una struttura lineare in acciaio, fino alla versione luxury con la seduta finemente imbottita e la struttura in legno. Ovviamente anche la palette colori spazia dalle tonalità più calde e accese come il rosso, fino a quelle naturali del legno, e a toni neutri di grigi e tortora. L’effetto è quello di avere a disposizione una sedia dalla versatilità estrema.

Come si abbina la sedia Polo agli altri complementi d’arredo?

Polo ha una forma avvolgente e fluida, in particolare nel modello con l’imbottitura della seduta. Ecco perché si sposa bene se posizionata in una zona living ampia, accanto a un morbido divano. Grazie alle sue linee morbide, la sedia Polo rende versatili i diversi spazi abitativi.

Comments are closed.