Autore

Editorial Team

Browsing

Abbiamo bisogno di madie e credenze per arredare le nostre case? La risposta è sì, assolutamente sì, sfatando le “credenze” secondo cui sarebbero ormai demodé e fuori dalle tendenze più moderne. Madie e credenze, infatti, nascono come mobili contenitori per la cucina, e il loro nome evoca atmosfere di una volta, il pranzo della domenica e il servizio di piatti più bello, riposto appunto nella credenza. Con la loro versatilità e funzionalità, però, sono diventati veri e propri passepartout per arredare anche il soggiorno e la zona notte. Madie e credenze nel Nuovo Catalogo Bontempi Casa lo dimostrano: disponibili in diverse misure, alte o basse, possono essere realizzate in legno o legno laccato dalla finitura naturale oppure con colori vivaci, ma anche in cristallo, SuperMarmo, SuperCeramica o SuperCemento. In questo modo è possibile creare il complemento d’arredo perfetto per ogni stile d’arredo, che sia classico o più creativo.

Madie e credenze moderne ed eleganti

madia bassa Pica
Madia Pica in legno con ante a battente e vani a giorno, zoccolo o telaio con piedini in acciaio laccato. Lampade Strega a terra, con struttura in acciaio laccato e paralume in tessuto. Tavolino Tao con struttura in acciaio laccato.

Cosa c’è di più moderno di un classico senza tempo? Le madie moderne sono proprio questo, mobili contenitori il cui design coniuga perfettamente forme classiche e soluzioni funzionali moderne, restando sempre attuali. Pica, ad esempio, è una madia bassa la cui struttura in legno è composta da vani a giorno e pratiche ante a battente con sistema di apertura push-pull. Ideale per arredare il soggiorno, tra i suoi ripiani accoglie con eleganza e discrezione libri, scatole dei ricordi, vasi per fiori e altri oggetti di design.

madia alta Madison
Madia Madison con struttura in legno, composta da due ante battenti, ripiano interno in Cristallo trasparente, interno schienale specchiato. Top, fianchi e ante in SuperMarmo, piedini decorativi e maniglie a scelta. Pouff Puffoso con struttura in acciaio laccato, imbottito e rivestito in Waterproof Nabuk.

Madison appartiene invece al gruppo delle credenze moderne che si prestano perfettamente ad essere utilizzate come mobile bar. I suoi scompartimenti interni possono ospitare bottiglie pregiate, bicchieri di cristallo e decanter, mentre top, fianchi e ante in SuperMarmo evocano l’eleganza e l’atmosfera di un angolo bar d’altri tempi, oggi più attuale che ricercata che mai. Piedini decorativi e maniglie a scelta sono i dettagli per personalizzare la propria madia in armonia con gli altri mobili.

Madie e credenze moderne e colorate

madia bassa Amsterdam
Madia Amsterdam con struttura in legno, ante a battente, vano centrale a giorno in legno laccato, top fianchi e ante in legno laccato o essenze di legno. Pouff Puffoso con struttura in acciaio laccato, imbottito e rivestito in Waterproof Nabuk.

Come dare un tocco di colore all’arredamento? Con una madia colorata, naturalmente! Da posizionare in soggiorno oppure in uno spazio di passaggio come il corridoio o l’anticamera, e da scegliere con ante e ripiani in legno laccato o cristallo nelle tonalità più adatte. Il bianco è solo uno dei tanti colori di cui si può vestire la madia bassa Amsterdam, la cui struttura è una delle più versatili del catalogo Bontempi Casa e si può comporre con diverse combinazioni di ante a battente, cassetti e vani a giorno.

Madia Madison con struttura in legno, ripiano interno in cristallo trasparente, top, fianchi e ante in legno laccato. Pouff Puffoso con struttura in acciaio laccato, imbottito e rivestito in Waterproof Nabuk.

Dalla palette della credenza Madison possiamo scegliere il nero, oppure il giallo per portare il sole in casa anche quando fuori non c’è, e illuminare il soggiorno con la forza dei colori vivaci. Scelte molto diverse rispetto alla versione in SuperMarmo scuro, ideali questa volta per l’appartamento di giovani creativi o di chiunque voglia creare un insieme dotato di forte personalità.

Come ogni anno torna sul Journal l’appuntamento con le mostre d’arte e design da vedere nel 2020. Scopriamo insieme gli appuntamenti più attesi dagli amanti della cultura artistica in tutte le sue forme. In particolare, nel 2020 Londra avrà un ruolo molto importante nella promozione di retrospettive interessanti.

L’esperienza multimediale di (anzi, con) Andy Warhol

In primavera, l’iconica Tate Modern di Londra si colorerà delle tinte pop tipiche di Andy Warhol. Le immagini più celebri dell’artista statunitense, come quelle raffiguranti Marilyn Monroe, le bottiglie di Coca-Cola e le Campbell’s Soup Cans, saranno esposte in un’esperienza multimediale chiamata “Exploding Plastic Inevitable”. I fan della pop art non possono perderla.

Dove: Tate Modern, Londra

Quando: 12 marzo – 6 settembre 2020

Londra

Un classico dell’agenda dei designer: la London Design Biennale 2020

Aspettatevi installazioni di luci, sculture di grandi dimensioni e tutto il meglio dell’espressione artistica contemporanea. Questo evento di impatto globale è fra i più attesi dell’anno; il tema sarà “Resonance” e a partecipare ci saranno oltre 50 paesi nel mondo.

Dove: Somerset House, Londra

Quando: 8-27 settembre 2020

Mai vista in Europa: Hassan Sharif, l’arte del Medio Oriente nel XX secolo

Hassan Sharif è uno dei più influenti artisti del XX secolo in Medio Oriente. Per la prima volta, una retrospettiva dedicata al suo lavoro di stile concettuale arriva in Europa.

Dove: KW Institute for Contemporary Art, Berlino

Quando: 20 febbraio – 3 maggio 2020

 

Paris Design Week 2020, il Salone del Mobile à la française

La Paris Design Week si sta velocemente affermando nel panorama internazionale ormai da qualche anno. Il prossimo settembre 2020, tutti gli amanti del design (dopo aver appreso le novità al Salone del Mobile di Milano) potranno attingere anche dalla scena culturale francese. Parigi si animerà di eventi, mostre temporanee, esposizioni e talk dedicati al design contemporaneo.

Dove: Cité de l’Architecture et du Patrimoine, Palais de Chaillot of Paris, Parigi

Quando: 3-12 settembre 2020

 

Milano

Focus al femminile: le donne nelle avanguardie russe

La retrospettiva si chiamerà “Divine Avanguardie. Le donne nelle avanguardie russe” ed è la prima volta che una simile raccolta di opere verrà esposta in Italia. Una mostra che racconta il movimento novecentesco nell’Unione Sovietica dal punto di vista femminile: le donne pittrici, ma anche le donne come soggetto raffigurato, entrambe protagoniste di quel cambiamento culturale profondo che accompagnò la Rivoluzione Russa.

Dove: Palazzo Reale, Milano

Quando: ottobre 2020 – gennaio 2021

 

Expo 2020, Dubai

Poco da aggiungere: un evento sensazionale che avrà luogo in una delle città più ricche del mondo. Da segnare in agenda indiscutibilmente.

Dove: Dubai Exhibition Centre, Dubai

Quando: 20 ottobre 2020 – 10 aprile 2021

Le librerie raccontano sempre qualcosa di noi, di cosa amiamo leggere e del nostro rapporto con l’ordine (o il disordine). C’è chi sistema i libri in rigoroso ordine alfabetico per titolo oppure per il nome dell’autore, chi li raggruppa per tematiche e anche chi li dispone secondo il colore. Quel che è certo, è che tutti abbiamo bisogno di librerie moderne dove trovare spazio per i nostri libri – che non sono mai troppi! Anche nell’epoca del digitale, infatti, il piacere di sfogliare le pagine di un libro e sentire il profumo della carta stampata resta un richiamo irresistibile.

Le librerie moderne, a parete o sospese, per il soggiorno o per le altre stanze, non sono semplici contenitori. Basta pensare a quante cose, oltre ai libri, fanno bella mostra di sé dai ripiani di una libreria a giorno, trasformandola in una sorta di Wunderkammer carica di ricordi di viaggio, piccoli oggetti di design, fotografie… Non da ultimo, le librerie sono anche elementi importanti per completare l’arredo e definire lo spazio, distribuendolo, separandolo, creando interessanti giochi di apertura e chiusura, chiaro e scuro.

Leggere ed eleganti, solide senza risultare pesanti, le librerie di design Bontempi Casa incorniciano libri e altri oggetti come se fossero opere d’arte, mettendoli in risalto con discrezione.

Lexington
Libreria Lexington con struttura in acciaio laccato.

Lexington è un esempio di libreria moderna e dinamica, la cui struttura in acciaio laccato è disponibile in diverse finiture e diverse misure, con moduli componibili che possono espanderla in base alle necessità. Per personalizzarla ulteriormente, è possibile scegliere i ripiani in acciaio laccato accoppiato con SuperCeramica, SuperMarmo, in acciaio rivestito in cuoio, in legno impiallacciato o in cristallo. Con tante possibilità di customizzazione, è davvero un mobile “per la vita” che può essere ampliato (o ridotto) in base alle necessità che cambiano, fra traslochi e collezioni di libri che crescono, e che può mutare aspetto grazie ai ripiani per adattarsi qualora si volesse dare un nuovo stile al proprio soggiorno.

Hip Hop
Libreria Hip Hop con struttura in acciaio laccato e piano in cristallo o cristallo antigraffio.

Nella scelta di librerie moderne per soggiorno, è bene tenere a mente alcuni tips utili su come arredare un soggiorno moderno. Primo tra tutti, specialmente se lo spazio è ampio e ospita molti elementi, è la generale armonia che si dovrebbe creare tra di loro, come se “si parlassero”. Un accostamento ideale, in questo senso, può essere la libreria Hip Hop con i tavolini della stessa famiglia. Il design moderno ed essenziale e i piani in cristallo danno subito l’idea di un ambiente raffinato e curato nei dettagli. Con la possibilità di combinare diverse forme e misure, poi, è facile arredare qualsiasi spazio.

Librerie Hip Hop
Tavolini Hip Hop con struttura in acciaio laccato e piano in cristallo o cristallo antigraffio.

Il rovere è un albero maestoso, una quercia tanto longeva da poter raggiungere e superare i tre secoli di vita. Tipico della Pianura Padana, è diffuso anche nel resto d’Italia. Ama il sole e, grazie alle sue radici forti e robuste, può crescere anche su pendii leggermente scoscesi e fino a 600-800 metri di altitudine. Nei boschi, è frequente vedere alberi di rovere accanto ad altre latifoglie verdi come il faggio, il frassino maggiore, il carpino bianco, il tiglio selvatico, il castagno o l’acero di monte.

Dall’antichità ad oggi il legno di rovere è sempre stato considerato molto pregiato. La sua solidità e la resistenza all’acqua lo rendono ideale per costruzioni navali e marittime, per strutture portanti e opere di falegnameria pesante in genere. Il suo aroma peculiare, invece, è la caratteristica per cui viene scelto per fabbricare le cosiddette “botti di invecchiamento” e affinamento dei vini, le cosiddette barrique. Non da ultimo, il legno di rovere è un materiale molto apprezzato per la costruzione di mobili di lusso, solidi e raffinati, come quelli presenti nel catalogo Bontempi Casa. Il legno di rovere naturale massello, in particolare, è utilizzato per tavoli grandi e per le sedie che ne sono il complemento ideale.

Il legno massello è quello che si ricava dalla parte centrale del tronco dell’albero, la più “anziana” e resistente. L’unico trattamento che richiede prima di essere trasformato in tavole con cui costruire i mobili per le nostre case, è quello della stagionatura, che serve ad eliminare l’umidità del legno fresco. La sua superficie mantiene l’aspetto naturale del legno, con i nodi e gli anelli che si formano nel percorso di vita di ogni albero, e con il passare del tempo il suo colore può scurirsi leggermente. Per esaltarne le qualità naturali, il bordo esterno laterale dei piani dei tavoli Bontempi Casa in legno di rovere naturale massello mantiene la forma originale del tronco dell’albero, regalando al piano unicità e artigianalità.

tavolo legno di rovere
Tavolo Millennium XXL con struttura in acciaio laccato e piano in legno di rovere naturale massello. Sedia Kelly con struttura in legno di rovere naturale massello.

Con il suo calore e l’aspetto naturale, il legno di rovere rende ogni luogo più accogliente. Il tavolo Millennium XXL ne è un esempio: solido e spazioso, sembra fatto per ospitare grandi riunioni di famiglia o allegri pranzi tra amici, tutti comodamente seduti sulle morbide sedie Kelly. Non solo: il pregio del legno massello lo rende adatto anche come protagonista di una sala riunioni, per arredare l’ambiente di lavoro con stile e attenzione ai dettagli.

sedia legno di rovere
Sedia Kelly con struttura in legno di rovere naturale massello e dettagli in acciaio laccato, rivestita in velluto. Tavolo Millennium XXL con piano in legno di rovere naturale massello.

Sono le 06.00, fuori è ancora buio, in lontananza si vedono le luci della città fuori dalla finestra. Giacomo è già sveglio, dopotutto questa notte è passato Babbo Natale. Silenzioso, scende le scale e arriva in cucina: la tavola è piena di piatti, bicchieri e posate impilati. Tutto è quasi pronto per la preparazione del pranzo, c’è anche un panettone che sta lievitando, coperto da un telo di cotone. “La nonna cucina proprio bene” – pensa Giacomo, che ha già l’acquolina in bocca. Ci sarà anche il tradizionale cappone ripieno con le castagne, e tanti antipasti. “Evviva!”.

Dopo aver rubato un biscotto dalla credenza, Giacomo corre in soggiorno. L’albero di Natale è rimasto illuminato dalla sera prima. Le decorazioni argentate brillano nel buio e fanno risplendere la moltitudine di pacchetti colorati che sono stati posizionati sotto. Le carte dorate sfavillano come stelle negli occhi del bambino che sta aspettando il 25 dicembre da molto tempo.

Vorrebbe scartarne uno, ma decide che la mamma si arrabbierebbe. Però sicuramente non riuscirà a riprendere sonno, è troppo emozionato! Improvvisamente gli viene un’idea: trascina uno dei morbidi pouf comprati dal padre, amante del design, vicino all’armadio del salotto. Vi sale sopra e comincia a “trafficare” con piatti e piattini, cercando di non far rumore….

Tavolo Mirage allungabile, struttura in acciaio laccato e piano in SuperMarmo bianco venato grigio; sedie Mila con struttura in acciaio, seduta e schienale rivestiti e imbottiti.

Ore 9.00, suona la sveglia. Cecilia apre gli occhi: fuori nevica. Che meraviglia! Stiracchiandosi va nella camera del figlio, per dargli la bella notizia: è Natale!  Ma non lo trova nel letto, allora va in cucina, ma non è nemmeno lì. Quando arriva in soggiorno, Cecilia trova una sorpresa: il piccolo Giacomo ha preparato la tavola per tutti! Ci sono i sotto piatti che erano stati messi in cucina, i piatti più piccoli per l’antipasto, i portatovaglioli in legno, e persino il centrotavola – un po’ raffazzonato, con rami secchi, candele e pupazzi. Dopo un abbraccio e un augurio di buon Natale, Cecilia prepara la colazione per tutti, mentre Giacomo, tutto allegro, va a svegliare papà.

Poco dopo, tutta la famiglia è riunita. Ci sono anche i nonni, che hanno dormito nella stanza degli ospiti. Il profumo di salmone affumicato che colora le tartine al burro si mescola con quello del cappone che sfrigola nel forno. È finalmente ora di pranzo, e per fortuna la tavola è già apparecchiata. Per accogliere gli altri ospiti, Cecilia e Marco aprono anche il tavolo rotondo che si allunga e crea spazio senza ingombrare (link tavolo Giro).  Ora c’è posto per tutti.

Tavolo Imperial rettangolare con piano ellittico in legno masselato, struttura a bracciale in acciaio laccato; poltrone Sveva in legno in legno massello con braccioli e rivestita in pelle.

Il pranzo di Natale in famiglia prosegue nelle sue tradizioni: dopo il primo, la zia si sente già piena e va a fare una piccola passeggiata; arriva il dolce, un pandoro tagliato a stella con crema di lamponi, e Cecilia lo decora con stelle filanti che luccicano; poi si gioca a tombola, a carte, e il piccolo Giacomo riposa sul divano. Passano da casa alcuni amici, Marco prepara un tè caldo per tutti e lo trasporta dalla cucina su un pratico carrello portavivande con i piani in cristallo (link carrello Chic). Ci si accomoda tutti in veranda, davanti alla vetrata che dà sul giardino: il sole sta calando, ha smesso di nevicare, ma quella giornata magica ha lasciato un sottile velo bianco sull’erba. Gli ospiti sono accomodati sulle poltroncine, ci si scambia piccoli pensieri, si fanno quattro risate parlando di vecchi ricordi.

Si fa sera, e una volta che gli ospiti se ne sono andati, Cecilia e Marco mettono il bambino a letto. Si godono un attimo di quiete, seduti sul divano di fronte all’albero addobbato. “Nonostante la fatica per preparate tutto, il Natale in famiglia è sempre un momento speciale” – concordano. E si addormentano abbracciati, stanchi ma felici. Dopotutto, domani è un’altra festa!

Tavolo Magnum rotondo fisso con base in cemento e piano in legno; sedie Alfa, struttura in legno massello, monoscocca in legno laccato con cuscino imbottito e trapuntato.

 

Idee per Capodanno? Se il vostro desiderio è quello di organizzare un veglione a casa e invitare da voi la famiglia e gli amici più cari, ricordate che durante le Feste di fine anno il bon ton a tavola è più importante che mai. Una mise en place elegante e ben curata, qualche piccolo accorgimento durante la serata e un piccolo cadeau regalo da lasciare come ricordo ai vostri ospiti vi faranno fare un figurone.

Iniziamo dalla fine, ovvero dal regalo che consegnerete al momento dei saluti. Cadeau, il significato di questa parola è appunto “dono” o “regalo”. Cercando sul dizionario, si scopre che la parola cadeau deriva dal francese provenzale e in origine significava “capolettera”. Indicava le lettere con fregi e svolazzi che abbellivano i libri antichi, ma significava anche “divertimento” soprattutto in omaggio alle dame, da cui il significato attuale. Possiamo quindi considerare il cadeau un omaggio al piacere della compagnia dei nostri ospiti e al ricordo dei momenti passati insieme.

Il galateo suggerisce di preparare dei piccoli cadeau regalo da consegnare alla fine del ricevimento, oppure di farli trovare direttamente sulla tavola. Quale modalità preferire, dipende molto dal tipo di regalo che avete in serbo: la prima vi consente di mantenere l’effetto sorpresa fino alla fine, mentre la seconda è più adatta a oggetti di piccole dimensioni, che possano fungere anche da segnaposto. Ricordate infatti che uno dei principi base del bon ton per apparecchiare bene la tavola è proprio la funzionalità: la tavola deve poter essere usata comodamente, per cui tenete presente lo spazio per appoggiare bottiglie e piatti di portata mentre disponete gli elementi decorativi come centrotavola e segnaposto.

 

Veniamo dunque a come scegliere il cadeau regalo perfetto per i vostri ospiti. Idee gourmet quali sacchettini di biscotti fatti in casa, olio d’oliva, vasetti di spezie o sali aromatizzati, sono sempre apprezzate, così come piantine aromatiche, saponi naturali o candele profumate. La cosa più bella, però, è scegliere cadeau il cui significato sia legato a voi e a ciò che vi unisce ai vostri cari. Per il ricevimento di Capodanno, potrete approfittare del tempo libero che il periodo festivo concede per realizzare i vostri cadeau home-made. In alternativa, girando tra i mercatini di Natale troverete sicuramente oggetti artigianali e idee originali che faranno al caso vostro.

E ora, diamo il via al nostro ricevimento di Capodanno. È compito dei padroni di casa accogliere gli ospiti facendoli sentire a proprio agio, e aver cura di sistemare i cappotti in una zona dedicata con appendiabiti (http://journal.bontempi.it/appendiabiti-particolari/) adatti a raccogliere soprabiti, sciarpe e cappelli di tutti. Per dare l’avvio alla serata in modo più dinamico, pensate di sostituire i classici antipasti con un cocktail di benvenuto e degli stuzzichini da gustare in piedi prima di mettervi a tavola. In questo modo darete tempo anche ai ritardatari di arrivare, e la padrona di casa potrà controllare gli ultimi dettagli in cucina senza che la sua assenza si faccia troppo notare.

Tavolo Aron con struttura in legno e piano in cristallo. Sedie Mood con struttura in legno massello e scocca rivestita in velluto.

Per una tavola impeccabile, il galateo consiglia una tovaglia di buona qualità e perfettamente stirata. Potete però optare per una soluzione più moderna apparecchiando con runner o tovagliette all’americana se disponete di un tavolo con piano in materiali pregiati come il cristallo (http://journal.bontempi.it/arredamento-in-cristallo/) o il SuperMarmo (http://journal.bontempi.it/per-tutta-leternita-i-tavoli-in-supermarmo/) di Bontempi Casa. Il risultato sarà comunque elegantissimo e di grande impatto. Attenzione alle dimensioni del tavolo: ricordate che, tra un placée e l’altro, la distanza ideale è di circa 50 centimetri, misurati dal centro del piatto di ognuno. Stessa regola per la scelta del centrotavola: composizioni floreali e candele di dimensioni importanti richiedono tavoli grandi (http://journal.bontempi.it/i-tavoli-grandi-per-la-casa/), che lasciano vuoto il centro; in caso contrario, meglio optare per piccoli vasetti di fiori o altri elementi come pigne o candele da distribuire per la lunghezza del tavolo. Infine, la regola base del bon ton a tavola: si dovrebbe creare un’armonia generale tra tutti gli elementi apparecchiati, dai bicchieri alle posate passando per i sottopiatti, proprio come quella che regnerà tra i commensali. Felice Capodanno!

Tavolo fisso Universe XXL con struttura e dettagli decorativi in acciaio laccato e piano in SuperMarmo. Sedie Margot con e senza braccioli rivestite in velluto. Pouff Puffoso con struttura in acciaio laccato, imbottito e rivestito in velluto.

Natale 2019, tempo di pranzi e cene in famiglia. Ma come arredare casa in modo elegante e raffinato, senza che l’ambiente diventi troppo stretto o poco elegante? L’arredamento natalizio perfetto parte dai complementi d’arredo più grandi: tavoli e sedie. Per poi passare da oggetti più piccoli che però faranno la differenza. Ma andiamo per gradi.

Per poter creare delle mise-en-place trés chic e ordinata, è fondamentale avere a disposizione un tavolo dal piano spazioso, ma che allo stesso tempo non ostruisca il passaggio ai numerosi ospiti. Il tavolo Podium, un classico della famiglia Bontempi Casa, viene rinnovato proprio in occasione delle festività: il robusto basamento centrale in cemento acquista charme con la laccatura color Ottone, e il piano fisso, in un raffinato SuperMarmo noir-desir, è grande abbastanza per preparare fino a 12 posti a tavola. La struttura solida ma priva di gambe ingombranti, rende il tavolo Podium l’ideale per un soggiorno affollato: nessun ospite si ritroverà ad inciampare e rovesciare il calice di Champagne sul tappeto. Le rifiniture preziose del prodotto, inoltre, lo rendono un elemento piacevole al tatto e alla vista, anche se privo di tovaglia.

In quanto alle sedute… Le sedie attorno al tavolo possono diventare veri e propri addobbi natalizi per la casa. Come? Basta sceglierle nelle tonalità colore giuste. Bontempi Casa consiglia per le feste 2019 una variazione del tema rosso-Natale: il colore dell’anno è terracotta, quindi perché non optare per rivestimenti di queste sfumature? Le sedie Penelope vengono rinnovate sotto una nuova luce che sprigiona energia positiva da ogni lembo di tessuto. Rivestite in morbido velluto color terracotta, e con una struttura leggerissima in acciaio laccato oro, diventano parte dell’arredamento natalizio senza “fare troppo chiasso”. Semplici, eleganti, di gusto contemporaneo e in linea con le tendenze del momento, ma con grande delicatezza ricordano il Natale, in modo alternativo (e si mantengono tutto l’anno).

Un complemento d’arredo “aggiuntivo” che non può mancare in casa durante le feste è il carrello portavivande. Un oggetto di design che abbiamo ripreso dai salotti Anni 50 e che non abbiamo mai smesso di apprezzare. Il carrello portavivande Chic ha un animo vintage, ma linee contemporanee. In acciaio laccato e munito di piccole ruote, si sposta (e si pulisce) facilmente. I ripiani in vetro sono raffinati e spaziosi: possono trasportare servizi di piatti e cristalleria da una stanza all’altra, ma diventano anche originali piani d’appoggio per decorazioni natalizie – come candele profumate di spezie e arancia, di colore argentato, dorato, oppure rosse e bianche. Preferire pochi e semplici, ma raffinati, addobbi natalizi per la casa consente di muoversi liberamente fra le stanze e non avere l’impressione di essere inondati dagli oggetti circostanti.

Cos’altro “fa Natale” senza risultare kitsch? I complementi d’arredo in legno naturale. Il tavolino Alfred di Bontempi Casa è una soluzione ideale per offrire spazio d’appoggio ai commensali che stanno facendo una pausa dal pranzo seduti sul divano. Questo coffee table discreto e poco ingombrante riscalda l’atmosfera del soggiorno grazie alla superficie ruvida del piano in legno. Il consiglio di stile di Bontempi Casa è appoggiare liberamente sulla superficie legnosa una decorazione natalizia tipicamente invernale, possibilmente fatta a mano, come un ramo secco o delle foglie, con frutta secca, pigne e fiori disidratati. L’effetto è un angolo della casa decorato per Natale in modo totalmente naturale, alternativo e decisamente lontano dal pacchiano.

Ultimo, ma non per importanza: l’elemento luce. Una scelta smart che scalda l’atmosfera per le feste, ma è perfetta tutto l’anno, è una lampada a sospensione (non occupa lo spazio vivibile!) come Gloria nella sua rifinitura Ottone. Questa raffinata colorazione riflette bene la luce naturale e crea dei riflessi molto interessanti, e la struttura aperta tipica di Gloria permette un’irradiazione ampia ma modulata: la stanza si illumina in modo caldo e accogliente. C’è forse qualcosa di più magico?

Chi vive in città è abituato a guardarsi intorno e vedere il paesaggio circostante in scala di grigi, e non è detto che sia un male! Certo qualche tocco di verde è indispensabile, ma il grigio, tutt’altro che piatto e banale, è un colore dotato di un’eleganza discreta e senza tempo, perfetta per l’interior design. Tra i materiali che fanno del grigio il proprio tratto distintivo, c’è il cemento proposto da Bontempi Casa.

Materiale che può sembrare inusuale per dei complementi d’arredo, ma è invece innovativo, il cemento di Bontempi Casa è disponibile in tre diverse sfumature – bianco, cemento e antracite, a cui presto si aggiungerà una grande novità (ve la sveliamo nelle prossime righe) – ha una superficie opaca e piacevolmente ruvida. La sua finitura è realizzata con una lavorazione artigianale che ne garantisce valore e unicità.

Il tavolo Podium con base e piano in cemento è un complemento d’arredo la cui forte personalità si può adattare a diversi stili d’arredo, ma sembra votata in particolar modo alla tendenza industrial. La resa di questo materiale, non tra i più usuali per l’interior design, risulta infatti particolarmente indicata per arredare seguendo questo stile, virando però verso la sua derivazione più raffinata e contemporanea.

tavolo Podium
Tavolo fisso Podium con base e piano in cemento bianco. Sedie Suri con rivestimento tessuto elastico a rete beige e struttura girevole in acciaio laccato bianco.

Tra le caratteristiche che rendono il Cemento una scelta vincente per l’arredo, c’è il fatto di essere un materiale eco-compatibile e a basso impatto ambientale. Altra caratteristica interessante è la facilità di pulizia: per le operazioni ordinarie bastano infatti un panno umido con un detergente neutro, da utilizzare immediatamente per evitare che agenti macchianti come olio, vino rosso o succo di limone penetrino nel materiale lasciando macchie o aloni.

tavolo Podium
Tavolo allungabile Podium con base in cemento antracite e piano in cristallo antigraffio antracite opaco. Sedie Clara imbottite e rivestite in Waterproof Nabuk e gambe in acciaio laccato argento naturale.

Da un punto di vista estetico e funzionale, poi, questo materiale coniuga perfettamente massima resistenza e minimo spessore: ne risultano piani d’appoggio solidi e affidabili.

Infine, una novità Bontempi Casa: presto sarà disponibile la nuova finitura color ottone per il basamento del tavolo Podium fisso, da abbinare alle raffinate venature di un piano in SuperMarmo nella variante noir desir o a un piano in cristallo nero, solo per fare qualche esempio. Scopri con il Configuratore tutte le possibilità per personalizzare il tuo nuovo tavolo.

tavolo Podium
Tavolo fisso Podium con base in cemento ottone e piano in SuperMarmo Noir Desir. Sedie Penelope con struttura in acciaio laccato imbottite e rivestite in velluto.

l colori delle foglie durante l’autunno rappresentano un vero e proprio spettacolo naturale. Caldi toni aranciati, morbidi marroni in tutte le tonalità, tenui gialli e punte accese di rosso rendono le giornate fredde molto più accoglienti. E anche fra le mura di casa, specialmente in questo periodo dell’anno, ci piace portare un po’ di calore (e colore). Il tipico “salotto autunnale” vede la presenza di molto legno, opaco, naturale, oppure lucido: il legno è il vero protagonista.

Al centro della sala, dunque, spicca un grande tavolo dal solido piano in legno secolare. È lì che sorseggeremo le tazze di tè speziato fino all’arrivo del Natale. È lì che appoggeremo una candela profumata all’arancia per intepidire l’atmosfera. È lì che ci ricordiamo della bellezza dell’autunno.

Tavolo Imperial Bontempi Casa, con struttura in acciaio laccato e piano in legno massello noce secolare

 

Tavolo Millennium XXL Bontempi Casa, con struttura in acciaio laccato e piano in legno massello noce secolare

Nel salotto d’autunno non mancano delle comode sedie rivestite in morbidissima pelle che tingono la stanza dei toni della natura in fase di cambiamento. Sedute tinte di rosso, bordeaux, bulgaro, cioccolato, granata, testa di moro ma anche sabbia, possono scaldare il soggiorno con eleganza. Il modo più creativo per arredarlo è abbinare poltroncine di colori diversi, tutti autunnali, per un risultato vivace e a tema con la stagione delle foglie che cadono e ricoprono i prati di colorazioni diverse tra loro.

Sedie Kefir Bontempi Casa, struttura in acciaio laccato, rivestite in cuoio con cuciture in tinta

Aggirandoci pigramente per il soggiorno con la nostra tazza di caffè fumante in mano, sentiamo il bisogno di luce – che spesso scarseggia in questo periodo. Per fortuna c’è uno specchio ampio che riflette il paesaggio fuori. Le superfici riflettenti, dopotutto, non sono solo un elemento cool nelle abitazioni contemporanee, ma servono anche a espandere la luce naturale per rifletterla sulle pareti interne e conferire alla stanza un aspetto più luminoso.

Specchio Illusion Bontempi Casa con dettaglio a intarsio, orientabile orizzontalmente e verticalmente.

Fuori ha cominciato a piovere, c’è bisogno di sentirsi ancora più coccolati. Ecco perché una poltrona a effetto relax non dovrebbe mai mancare, magari posizionata accanto a un camino acceso. Una seduta morbida, regolabile, con il poggia testa per potersi addormentare al rumore delle gocce di pioggia sulla finestra. Rivestita in caldissima lana è l’ideale, ma anche in pelle, nabuk o tessuto, purché sia soffice. E il colore? Nocciola, ovviamente.

Poltrona e pouf Daya Bontempi Casa, struttura in acciaio cromato, rivestita e imbottita

E se ci dovessimo svegliare dal riposo pomeridiano della domenica, non dimentichiamoci di lasciare il nostro libro a portata di mano. Un coffee table accanto alla poltrona è quello che ci vuole. Il consiglio di stile: se il pavimento è un parquet raffinato in legno, non copritelo con i tappeti, lasciate che il rivestimento diventi un complemento d’arredo a sé stante.

Tavolino Tower, struttura in acciaio laccato e piano in marmo naturale

 

 

Stiamo dando la giusta attenzione ai nostri appendiabiti? Spesso finiscono relegati in un angolo e, per buona parte dell’anno, sono sommersi da giacche e cappotti, sciarpe e cappelli. Se ci mettiamo alla ricerca di appendiabiti particolari e di design, però, vuol dire che siamo sulla buona strada per fare di questo semplice oggetto una parte integrante dell’arredamento di casa nostra. Che sia posizionato all’ingresso, in camera da letto o nella zona dedicata al guardaroba, infatti, l’appendiabiti merita di uscire dall’anonimato e può anche essere abbinato ad altri elementi come tavolini o portariviste.

Appendiabiti Hula – tradizionale con charme

Un appendiabiti da terra che, con le sue linee minimal e decisamente eleganti, può cambiare l’aspetto di un ingresso rendendolo subito un ambiente raffinato e ricercato. Hula è composto da tre coppie di bastoni in acciaio laccato che, incrociandosi, creano una struttura asimmetrica completata da un anello orizzontale, elemento funzionale che amplia la superficie su cui appendere sciarpe e foulard. Posizionato all’ingresso, accoglie voi e i vostri ospiti con elegante discrezione.

Appendiabiti Alga – colorato con stile

Tra gli appendiabiti particolari ci sono sicuramente quelli che meglio si prestano a essere proposti in tonalità vivaci come il modello Alga di Bontempi Casa, disponibile in diverse varianti tra cui il rosso corallo: un tocco di colore che sa farsi notare anche tra giacche e cappotti. La sua struttura, composta da ganci orientabili a piacere lungo tutta l’altezza, è ispirata alla natura e ricorda quella di un albero. È la scelta ideale per una casa giovane e dinamica, dove si trova perfettamente a suo agio tanto all’ingresso quanto in camera da letto.

Appendiabiti Battista – artistico con personalità

Appendiabiti particolari e minimalisti al tempo stesso, è possibile? La risposta è sì guardando Battista, un classico del design sempre attuale. Si tratta infatti di un appendiabiti da terra con cinque ganci disposti a stella, disegnato da linee pulite e gentili. Perfetto per essere disposto in un ingresso abbastanza spazioso da contenere anche un tavolino abbinato su cui appoggiare ciò che solitamente teniamo in tasca, può essere una buona soluzione anche per la sala d’attesa di uno studio professionale.

Da semplice elemento funzionale, ecco che l’appendiabiti diventa un complemento importante per definire lo stile dell’ambiente in cui viene collocato. Tutti e tre questi modelli Bontempi Casa sono disponibili in un’ampia varietà di colori – che potete scoprire anche online – per adattarsi a ogni ispirazione creativa per l’arredo.