È piena estate. Fuori il sole riscalda la superficie del tavolo di cristallo, in veranda. I morbidi cuscini delle sedie sono blu, blu navy. C’è una piccola brocca d’acqua appoggiata lì, tra i vasi di aloe vera, e il gentile suono del vento culla il sonno di Paola.

“Tesoro, ciao”, la sveglia con un bacio Luca. “Eccoti, non ti ho sentito rientrare”. Paola e Luca stanno insieme da 5 anni ormai, e hanno deciso di sposarsi. Settembre è il mese più bello per i matrimoni – pensa Paola, che negli scorsi mesi non ha pensato ad altro. “Oggi pomeriggio dobbiamo andare a scegliere la mise en place per il ricevimento, ricordi?”. “Certo, certo, chi se lo scorda? La settimana scorsa abbiamo discusso per ore sulla tonalità ocra o panna dei tovaglioli”, ride Luca, prendendo in giro la compagna. “Ehy!”, gli dà un colpetto sulla spalla, come monito. “Se non fosse per me ci sposeremmo in pigiama, con tavolini in plastica al ricevimento e pranzo al fast food”. Con la brocca annaffia le piante, poi rientra in casa.

Tavolo Sander in acciaio laccato sabbia e piano in cristallo trasparente; sedia Freak coordinata con cuscino in tessuto blu navy. Bontempi Casa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Sai che per me l’importante sei solo tu, non conta cosa mangiamo e di che colore è la tovaglia!”, la segue Luca.

Il soggiorno è luminoso, arredato con stile sui toni del bianco. La luce e i colori chiari hanno sempre messo d’accordo Paola e Luca, così diversi nelle loro personalità. Sul tavolo in supermarmo, rotondo e perfetto, sono sparse riviste di moda, ritagli di immagini, libri e fotografie. “Che fai?” chiede lui. “Cerco ispirazioni creative per il nostro giorno speciale”, sorride lei. “Mi piacerebbe avere un’atmosfera suggestiva, che faccia sentire tutti gli invitati a proprio agio, ma trasportati dalla magia”. In effetti Paola organizza eventi e “soffre” di quella che lei chiama deformazione professionale. “Organizzi proprio tutto alla perfezione, eh?”.

Tavolo Barone e sedia Seventy nelle tonalità del grigio chiaro ed ottone anticato. Bontempi Casa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Luca si versa una tazza di caffè e va alla sua scrivania. Quel piccolo porto sicuro dove può scrivere in pace, una minuta ed elegante consolle bianca, minimal come le sue agende monocromatiche, ma piene di pensieri e storie. Luca è un giornalista e per lavoro viaggia molto, la sua libreria è piena di ricordi da tutto il mondo: libri fotografici bellissimi, talismani orientali, vasi, candelabri e piccole sculture. Il salotto è il suo mondo dentro casa, ed è proprio tra gli scaffali della libreria che – Lui – creca le – Sue – ispirazioni. “Paola sarà la mente della cerimonia, ma il viaggio di nozze è mia competenza”, pensa fiero tra sé e sé. Le sta preparando una sorpresa: data la sua esperienza nei viaggi, Paola ha deciso di lasciare al compagno l’organizzazione della luna di miele. “Sorprendimi” gli aveva detto.

Sulla scrivania giacciono libri sulla Thailandia, America Latina, Egitto. Accanto un block notes scarabocchiato, la sua macchina da scrivere vintage, la tazza di caffè – ancora troppo bollente – e una penna argentata. Luca guarda fuori dalla finestra… Un viaggio on the road sarebbe perfetto per loro due. Avventuroso ma romantico…

Consolle Artistico in legno laccato bianco che, all’occorrenza, diventa tavolo. Bontempi Casa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tra un pensiero e l’altro, si è fatta sera. È ora di cena, Paola e Luca hanno prenotato un ristorante in città. Lei si abbottona il vestito color porpora, quello che lui le ha regalato lo scorso Natale, mentre Luca l’aspetta in soggiorno. “Pronta!”. L’auto li aspetta fuori, c’è un po’ d’aria fresca ma è piacevole. Paola è particolarmente serena stasera: tovaglioli panna oppure ocra, viaggio intorno al mondo o no, in fondo sa di avere già tutto quello che è importante per lei. L’amore, la sua famiglia e la sua Casa.

Comments are closed.